Attività parlamentare 24 – 28 giugno 2013

STOP F-35

STOP F-35

La seduta di lunedì è iniziata con la discussione del testo unificato delle proposte di legge: Delega al Governo in materia di pene detentive non carcerarie.
Si è proseguito con la mozione sulla partecipazione italiana al programma di realizzazione dell’aereo F35 e con la discussione sulle linee generali di Iniziative per la tutela e la sicurezza del territorio, con particolare riferimento al dissesto idrogeologico

Martedì ci sono state le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei ministri in vista della riunione del Consiglio europeo del 27 e 28 giugno 2013 e in seguito la discussione delle mozioni sulle iniziative volte a garantire un adeguato risarcimento a favore delle persone che hanno subito danni da incidenti stradali.

Nella seduta di mercoledì, oltre lo svolgimento delle interrogazioni a risposta immediata (tra cui una interrogazione relativa a misure per il rilancio dell’economia della Sardegna, anche con riferimento all’attuazione della cosiddetta continuità territoriale dal doppio binario), il partito unico PDPDL ha formalmente dato parere favorevole all’acquisto degli F35, giustificando questa spesa abnorme con l’assurdo concetto che la pace, per essere mantenuta, va armata.

Nella giornata di giovedì si sono svolte le interpellanze urgenti.
Nel corso di questa settimana ho presentato due interrogazioni scritte, una relativa alla sparizione dei Anna Franca Poddighe, e l’altra relativa alla tragica situazione della Vinyls di Porto Torres.

Attività parlamentare 17 – 21 Giugno 2013

La seduta di lunedì è iniziata con la discussione sulle linee generali del disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 54 del 2013: Interventi urgenti in tema di sospensione dell’imposta municipale propria, di rifinanziamento di ammortizzatori sociali in deroga, di proroga in materia di lavoro a tempo determinato presso le pubbliche amministrazioni e di eliminazione degli stipendi dei parlamentari membri del Governo. Si è discusso anche su iniziative volte a garantire un adeguato risarcimento a favore delle persone che hanno subito danni da incidenti stradali e di  misure per il rilancio dell’occupazione giovanile.

La seduta di martedì è iniziata con le interpellanze urgenti e le interrogazioni ed è proseguita con la discussione ed approvazione del disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 54 del 2013.

Nella seduta di mercoledì vi è stato il seguito della discussione del disegno di legge di conversione  del decreto-legge n. 43 del 2013: Disposizioni urgenti per il rilancio dell’area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015. Trasferimento di funzioni in materia di turismo e disposizioni sulla composizione del CIPE (Approvato dal Senato) (A.C. 1197) (Esame articolo unico). Successivamente svolgimento di interrogazioni a risposta immediata.

Nella seduta di giovedì vi è stato il proseguimento dell’analisi degli emendamenti al decreto legge 43, e in serata abbiamo appreso dal ministro Franceschini che il Governo avrebbe posto la questione di fiducia (esautorando di fatto il Parlamento dalle sue prerogative).

L’attività parlamentare settimanale si è chiusa venerdì 21 giugno con la votazione sulla questione di fiducia posta dal Governo.