Attività parlamentare 27 giugno – 1 luglio 2016

IMG_7806Lunedì 27 giugno la Camera ha svolto la discussione sulle linee generali del disegno di legge: “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2015-2016”. L’Aula ha poi svolto la discussione generale della proposta di legge recante “Delega al Governo per la riforma del sistema dei confidi”. In seguito il presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi, ha reso “comunicazioni in vista del Consiglio europeo del 28 e 29 giugno 2016”. Al termine della discussione la Camera ha votato le risoluzioni, respingendo la risoluzione M5S a prima firma Sergio Battelli. La Camera ha infine proseguito l’esame del disegno di legge di “conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 maggio 2016, n. 59, recante disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione”. La Ministra per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, ha posto, a nome del Governo, la questione di fiducia sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del provvedimento, nel testo delle Commissioni, identico a quello approvato dal Senato.

Martedì 28 giugno, prima di andare in Aula a votare contro l’ennesima fiducia posta sull’approvazione dell’ennesimo provvedimento a favore delle banche, siamo andati davanti al Mef a protestare contro il decreto insieme con i risparmiatori truffati. Nel pomeriggio la Camera ha votato la questione di fiducia sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge, già approvato dal Senato: “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 maggio 2016, n. 59, recante disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione”. 336 voti favorevoli e 178 contrari su 514 presenti e votanti.

Mercoledì 29 giugno la Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge, già approvato dal Senato, di “conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 maggio 2016, n. 59, recante disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione”: 287 sì, 173 no e 3 astenuti su 463 presenti e 460 votanti. M5S: contrario. La Camera ha poi votato le mozioni concernenti “iniziative volte a favorire l’accesso agli studi universitari, con particolare riferimento ad un’equa ripartizione delle risorse sul territorio nazionale”. La mozione a prima firma Gianluca Vacca è stata approvata ad eccezione di due capoversi. Nel pomeriggio ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata. La Camera ha infine svolto l’esame del disegno di legge recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2015-2016”.

Giovedì 30 giugno la Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge, già approvato dal Senato, recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2015-2016”: 208 sì e 103 no su 311 presenti e votanti. M5S: contrario.

Venerdì 1 luglio ha avuto luogo lo svolgimento di interpellanze urgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *