Attività parlamentare 18 – 22 aprile 2016

Lunedì 18 aprile la Camera ha svolto la discussione sulle linee generali della proposta di legge: “Dichiarazione di monumento nazionale della Casa Museo Gramsci in Ghilarza”. In seguito la Camera ha svolto la discussione congiunta sulle linee generali del disegno di legge recante “Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2015” e della “Relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea per l’anno 2015 (Doc. LXXXVII, n. 4)”. L’Assemblea ha infine svolto la discussione sulle linee generali delle mozioni concernenti “iniziative, in ambito nazionale e sovranazionale, per il contrasto di tutte le forme di surrogazione di maternità”.

Martedì 19 aprile ha avuto luogo lo svolgimento di interpellanze e di interrogazioni. Nel pomeriggio la Camera ha respinto la questione pregiudiziale per motivi di costituzionalità presentata alla proposta di legge recante “Princìpi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque”, continuando poi l’esame della pdl.

Mercoledì 20 aprile la Camera ha approvato la proposta di legge: “Princìpi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque”. 243 sì, 2 astenuti e 129 no su 374 presenti e 372 votanti. Noi abbiamo votato no. “Avete fatto girare per l’ennesima volta questo Parlamento a vuoto; avete prodotto una legge vuota che in pratica fotografa l’esistente: dove c’era il privato rimane il privato e dove c’è il misto rimane il misto e quei pochi casi di acqua pubblica probabilmente li martellerete attraverso le regioni. Quindi, fate una fotografia. Bastava un clic, bastava questo cellulare che il Presidente non vuole fare usare in Aula per fare lo stesso effetto che state facendo con milioni di soldi di sprechi dei cittadini in quest’Aula per non produrre niente. Allora, un effetto però questa legge l’aveva. Voi avete mandato il solito vostro segnale alle lobby: guardate, siamo tutti allineati, stiamo lavorando per voi, per voi lobby e non per il Paese. Ma questo è inutile, le lobby sicuramente sapevano che voi siete molto operativi, siete le api operose per tutte le lobby di questo Paese. I cittadini si stanno accorgendo che invece li state truffando, sempre di più, sempre fuori dall’informazione controllata da voi e presto questa catena si spezzerà”. Così il collega Luigi Gallo ha concluso la dichiarazione di voto, annunciando il voto contrario del M5S. Nel pomeriggio ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata.

Giovedì 21 aprile la Camera ha approvato la proposta di legge: “Dichiarazione di monumento nazionale della Casa Museo Gramsci in Ghilarza”. 290 sì, 16 astenuti e 32 no su 338 presenti e 322 votanti. Il mio gruppo ha votato contro. Io non ho partecipato al voto. La Camera, dopo il rinvio in Commissione della proposta di legge recante “Modifica all’articolo 59 del codice penale in materia di difesa legittima”, ha proseguito l’esame del disegno di legge: “Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2015”.

Venerdì 22 aprile ha avuto luogo lo svolgimento di interpellanze urgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *