Attività parlamentare 12 – 16 ottobre 2015

Lunedì 12 ottobre la Camera ha svolto la discussione sulle linee generali della proposta di legge: “modifiche all’articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654, in materia di contrasto e repressione dei crimini di genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra, come definiti dagli articoli 6, 7 e 8 dello statuto della Corte penale internazionale, e modifica all’articolo 414 del codice penale”. L’Assemblea ha poi svolto la discussione sulle linee generali del disegno di legge: “deleghe al Governo sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”. La Camera ha infine svolto la discussione sulle linee generali delle mozioni concernenti “iniziative per assicurare adeguate risorse al Servizio sanitario nazionale e per l’introduzione del sistema dei costi standard quale presupposto per l’effettività del diritto alla salute”.

Martedì 13 ottobre la Camera ha approvato il testo unificato delle proposte di legge: “nuove norme in materia di cittadinanza”. 310 sì, 66 no, 83 astenuti su 459 presenti e 376 votanti. Così il collega Riccardo Nuti ha concluso la dichiarazione di voto a nome del gruppo M5S: “questa sulla cittadinanza è una legge aggrovigliata, inutilmente complicata e arrabattata che avete usato come se fosse una scatola, per far finta di litigare, fra chi grida ‘dentro questa scatola c’è una bomba’ e chi dice ‘dentro quella scatola c’è una torta’. Noi quella scatola l’abbiamo aperta ed è praticamente vuota ed è per questo che ci asterremo”. Nel pomeriggio la Camera ha approvato la proposta di legge, già approvata dal Senato, recante “modifiche all’articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654, in materia di contrasto e repressione dei crimini di genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra, come definiti dagli articoli 6, 7 e 8 dello statuto della Corte penale internazionale, e modifica all’articolo 414 del codice penale”: 340 sì, 1 no, 107 astenuti su 448 presenti e 341 votanti. Noi ci siamo astenuti su questo provvedimento.
Mercoledì 14 ottobre il Presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi, ha reso “comunicazioni in vista del Consiglio europeo del 15 e 16 ottobre 2015”. Dopo la discussione sulle comunicazioni rese dal Presidente del Consiglio, la Camera ha votato le risoluzioni. Nel pomeriggio si è svolto il question time. In seguito la Camera ha approvato in via definitiva, dopo l’esame degli articoli, la proposta di legge: “diritto alla continuità affettiva dei bambini e delle bambine in affido familiare”. 385 sì, 2 no, 3 astenuti su 390 presenti e 387 votanti. Noi abbiamo votato favorevolmente.
Giovedì 15 ottobre l’Assemblea ha svolto il seguito dell’esame delle mozioni concernenti “iniziative per assicurare adeguate risorse al Servizio sanitario nazionale e per l’introduzione del sistema dei costi standard quale presupposto per l’effettività del diritto alla salute”. La Camera ha respinto le premesse e le lettere a), b) e i) del dispositivo della mozione a prima firma Di Vita. Ha poi approvato le parti restanti della mozione dei colleghi.
Venerdì 16 ottobre ha avuto luogo lo svolgimento di interpellanze urgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *