Attività parlamentare 11 – 15 maggio 2015

scuola-900x450-1426181215No al ddl Distruzione! Ci stiamo battendo in questi giorni, in Aula e fuori dall’Aula insieme con studenti e insegnanti, contro questo disegno di legge. Silvia Chimienti, relatrice di minoranza, ha iniziato il suo discorso in Aula, il 14 maggio, in questo modo: “Oggi dovremmo essere finalmente qui per parlare di scuola, di una riforma epocale, come l’ha ribattezzata il Ministro Giannini. E, invece, siamo qui ad attendere le ultime istruzioni governative dei lavori per sancire una farsa, per assistere impotenti allo scempio dei regolamenti e di qualunque consuetudine democratica. Il tutto per permettere al Governo di apporre l’ennesima bandierina su un settore fondamentale per il Paese, un settore che, da domani, sarà peggiore, esattamente come il mondo del lavoro dopo il Jobs Act, come quello dell’ambiente dopo lo Sblocca Italia”.

Lunedì 11 maggio la Camera ha iniziato i lavori della settimana con la discussione del testo unificato delle proposte di legge: “disposizioni concernenti la partecipazione dell’Italia alle missioni internazioni”. In seguito c’è stata la discussione delle mozioni concernenti “interventi a favore della Sardegna”. Ho illustrato la mozione del M5S, a mia prima firma, sottolineando le enormi problematiche di cui soffre la Sardegna. Nei prossimi giorni ci saranno le votazioni. Lunedì 11 maggio la giornata si è conclusa con la discussione delle mozioni concernenti “iniziative in sede europea e internazionale per la protezione dei perseguitati per motivi religiosi”.

Martedì 12 maggio all’inizio della seduta c’è stato lo svolgimento di interpellanze e interrogazioni. Nel pomeriggio, dopo le dichiarazioni di voto, tra cui la mia, sulle mozioni concernenti “iniziative di competenza in ordine alla razionalizzazione della rete degli uffici postali”, la Camera ha respinto la nostra mozione e la mozione Guidesi ed ha approvato le altre mozioni nei testi riformulati. Successivamente la Camera ha votato le mozioni concernenti “iniziative per la promozione dell’educazione alimentare nelle scuole”.

Mercoledì 13 maggio la Camera ha approvato il testo unificato delle proposte di legge: “disposizioni concernenti la partecipazione dell’Italia alle missioni internazionali”. 321 sì e 65 astenuti su 386 presenti e 321 votanti. Queste le parole della collega Emanuela Corda per dichiarare la nostra astensione: “Abbiamo comunque deciso di astenerci sul provvedimento nel suo complesso, perché non intendiamo bloccarne l’iter. Auspicando che in Senato ci sia un’inversione di marcia e si tenga conto delle valutazioni sostanziali nostre e delle altre opposizioni. E considerato, inoltre, che noi siamo tra i primi promotori e sostenitori di questa legge e l’abbiamo voluta con forza”. Nel primo pomeriggio si è svolto il question time. Alla fine della giornata l’Assemblea ha respinto le questioni pregiudiziali per motivi di costituzionalità riferite al disegno di legge recante “riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”.

Giovedì 14 maggio la Camera ha svolto la discussione sulle linee generali del disegno di legge: “riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”. In seguito si è svolta la discussione sulle linee generali della proposta di legge recante “disposizioni in materia di delitti contro la pubblica amministrazione, di associazioni di tipo mafioso e di falso in bilancio”.

Venerdì 15 maggio abbiamo iniziato l’esame del ddl Scuola, esame che continueremo nelle giornate di Lunedì 18, Martedì 19 con voto finale Mercoledì 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *