Attività parlamentare 29 gennaio – 6 febbraio 2015

Quirinale: cerimonia giuramento a MontecitorioSergio Mattarella è stato eletto Presidente della Repubblica sabato 31 gennaio alla quarta votazione. Il MoVimento 5 stelle ha votato Ferdinando Imposimato fin dalla prima votazione. Tutto alla luce del sole. Con coerenza e trasparenza. Come sempre. L’assemblea dei parlamentari 5 Stelle ha indicato dei nomi, poi sottoposti al vaglio della Rete. I cittadini hanno scelto Ferdinando Imposimato e noi parlamentari l’abbiamo votato.

Le votazioni del Parlamento in seduta comune, con la partecipazione dei delegati eletti dai Consigli regionali, per un totale di 1009 grandi elettori, sono iniziate giovedì 29 gennaio. Alla prima votazione (presenti e votanti 975, maggioranza dei due terzi dei componenti l’Assemblea 673) hanno ottenuto voti: Imposimato 120; Feltri 49; Castellina 37; Bonino 25; Rodotà 23; Albertini 14; Sabelli Fioretti 11; Morelli 9; Prodi 9; Caleo 8; Gualdani 6; Bersani 5; Mattarella 5; Barani 4; Scognamiglio 4; Marianetti 3; Martino 3; Merlo 3; Messina 3; Mieli 3; Pagano 3; Zitelli 3; Ballini Damato 2; Finocchiaro 2; Greggio 2. Voti dispersi 48; schede bianche 538; schede nulle 33.

Il secondo scrutinio si è tenuto venerdì 30 gennaio, non essendo alla prima votazione stata raggiunta da alcuno la maggioranza dei due terzi. Anche alla seconda votazione nessuno ha raggiunto la maggioranza dei due terzi. Presenti e votanti 953, maggioranza dei due terzi dei componenti l’Assemblea 673. Hanno ottenuto voti: Imposimato 123; Feltri 51; Castellina 34; Bonino 23; Rodotà 22; Sabelli Fioretti 14; Gualdani 10; Pagano 7; Versace 6; Prodi 5; Severino 5; Mattarella 4; Razzi 4; Sangalli 4; Greggio 3; Guerra 3; Messina 3; Barani 2; Bersani; 2; Cimmino 2; Finocchiaro 2; Frattini 2; Marianetti 2; Scognamiglio 2. Voti dispersi 61; schede bianche 531; schede nulle 26.

La terza votazione c’è stata nella stessa giornata di venerdì 30 gennaio. Presenti e votanti 969, maggioranza dei due terzi dei componenti l’Assemblea 673. Hanno ottenuto voti: Imposimato 126; Feltri 56; Castellina 33; Bonino 23; Rodotà 22; Barani 21; Pagano 11; Sabelli Fioretti 8; Gualdani 7; Guerra 5; Guccini 4; Manconi 4; Mattarella 4; Malagò 3; Messina 3; Palmieri 3; Perrino 3; Prodi 3; Abaterusso 2; Casini 2; Emiliano 2; Frattini 2; Greggio 2; Marino 2; Olita 2; Razzi 2; Sollo 2; Vecchio 2. Voti dispersi 70; schede bianche 513; schede nulle 27.

Sabato 31 gennaio, al quarto scrutinio, il Parlamento in seduta comune, con la partecipazione dei delegati regionali, ha eletto Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Mattarella ha ottenuto 665 voti (995 presenti e votanti, maggioranza assoluta dei componenti l’Assemblea 505). Hanno ottenuto voti, oltre a Mattarella: Imposimato 127; Feltri 46; Rodotà 17; Bonino 2; Martino 2; Napolitano 2; Prodi 2. Voti dispersi 14; schede bianche 105; schede nulle 13.

Martedì 3 febbraio il nuovo Capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha prestato giuramento davanti al Parlamento in seduta comune e subito dopo ha rivolto un messaggio alla nazione.

La Camera ha ripreso i lavori giovedì 5 febbraio con lo svolgimento di interrogazioni. In seguito c’è stato il question time.

Venerdì 6 febbraio c’è stato lo svolgimento di interpellanze urgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *