Attività parlamentare 17 – 21 novembre 2014

SlideombrelloIl “pacchetto emergenze M5S” è stato presentato in conferenza stampa lunedì 17 novembre alla Camera. “Le nostre proposte per una pronta assistenza ai cittadini, agli imprenditori e ai commercianti” che vivono e lavorano nei territori colpiti da calamità. Nel corso della settimana dura battaglia in Commissione Lavoro contro il Jobs Act e in Commissione Bilancio per far sentire la nostra voce sulla Stabilità.

Lunedì 17 novembre la settimana dei lavori d’Aula è iniziata con la discussione della proposta di legge recante “modifiche al codice di procedura penale in materia di misure cautelari personali. Modifiche alla legge 26 luglio 1975, n. 354, in materia di visita a persone affette da handicap in situazione di gravità”. In seguito si è svolta la discussione generale delle mozioni Caparini ed altri e Vargiu ed altri in materia di “esenzione dal pagamento e disdetta del canone RAI”. Successivamente abbiamo svolto la discussione generale della “relazione sul semestre di presidenza italiana dell’Unione europea e sulla lotta alla criminalità mafiosa su base europea ed extraeuropea, approvata dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere”. Nel pomeriggio c’è stata la “deliberazione, ai sensi dell’articolo 123-bis, comma 3, del Regolamento, in ordine al termine per la conclusione dell’esame in Assemblea del disegno di legge n. 2660, collegato alla manovra di finanza pubblica”. Successivamente abbiamo continuato la discussione del testo unificato delle proposte di inchiesta parlamentare: “Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza e di identificazione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti nei centri di accoglienza, nei centri d’accoglienza per richiedenti asilo e nei centri di identificazione ed espulsione”. Il testo è stato approvato con 348 sì e 59 no su 407 presenti e votanti. Il MoVimento 5 Stelle ha votato a favore e, come ha spiegato il collega Emanuele Cozzolino in dichiarazione di voto, “la nostra finalità sarà soprattutto quella di contribuire al lavoro ispettivo e di raccolta dati che consenta ai cittadini che lo vorranno di conoscere dati alla mano questa realtà”. La giornata si è conclusa con l’esame delle mozioni concernenti l’Accordo di “partenariato per il commercio e gli investimenti tra Unione europea e Stati Uniti d’America noto come Transatlantic trade and investment partnership (TTIP)”. La mozione del nostro gruppo, a prima firma Filippo Gallinella, è stata votata per parti separate ed è stata in parte approvata e in parte respinta.

L’Assemblea ha ripreso i lavori mercoledì 19 novembre con lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata.

Giovedì 20 novembre, invece, si sono svolte interpellanze urgenti.

Venerdì 21 novembre è arrivato in Aula il Jobs Act: “Deleghe al Governo in materia di riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, nonché in materia di riordino della disciplina dei rapporti di lavoro e dell’attività ispettiva e di tutela e conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro”. L’Assemblea ha votato e respinto le questioni pregiudiziali, passando poi alla discussione sulle linee generali del disegno di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *