LUPI INDAGATO? CONSEGUENZA SUA OSTINAZIONE

Autorità Portuale CagliariROMA, 18 dic – “Apprendiamo dalla stampa che la Procura di Cagliari avrebbe formalizzato, ieri mattina, l’iscrizione nel registro degli indagati, per abuso d’ufficio, del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, per la nomina di Piergiorgio Massidda a commissario straordinario dell’Autorità portuale di Cagliari. Si tratterebbe di un fatto non sorprendente per chi conosce gli eventi e che, anzi, appare piuttosto come il frutto della pervicacia da parte del ministro nel sostenere una decisione indifendibile”.

Lo dichiara Nicola Bianchi, deputato del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti alla Camera dei deputati. 

“La nomina di Massidda alla presidenza dell’Autorità portuale di Cagliari, avvenuta nel settembre del 2011, era stata annullata da una sentenza del Consiglio di Stato il 26 settembre scorso. I giudici amministrativi avevano dichiarato, infatti, l’ex senatore del Pdl non in possesso del requisito di massima e comprovata qualificazione professionale nel settore dell’economia dei trasporti e portuale, come previsto dall’articolo 8 della legge n. 84 del 1994. A quel punto, in attesa della designazione del nuovo presidente, lo scorso 26 novembre il ministro Lupi ha deciso, comunque, di nominare Massidda commissario per l’Autorità”.

 “Il ministero avrebbe fatto sapere che è in corso l’impugnazione in Corte di Cassazione della sentenza del Consiglio di Stato e che, al contempo, è stata chiesta al Consiglio di Stato stesso la sospensione degli effetti della sentenza”.

“Restiamo allibiti di fronte a spiegazioni che di tutto trattano tranne che dell’essenziale: il medico Piergiorgio Massidda non aveva e non ha irequisiti tecnici per svolgere quell’incarico. Ergo, non può ricoprirlo. Non ci sembra ci sia altro da aggiungere, se non che la volontà da parte del ministero di impugnare la decisione del Consiglio di Stato ci appare a dir poco arrogante”.

“Da parte nostra abbiamo denunciato il caso di Massidda fin dal nostro ingresso in Parlamento e in sede referente abbiamo presentato nei giorni scorsi una risoluzione in commissione, di cui io sono primo firmatario, con cui chiediamo, sic et simpliciter, la revoca della nomina a commissario straordinario dell’Autorità portuale di Cagliari al dottor Piergiorgio Massidda perché tale nomina viola l’esecutività della sentenza del Consiglio di Stato. Tale risoluzione calendarizzata in data 17 Dicembre non ha visto la presenza del Ministro o del sottosegretario quindi è stata rinviata al 7 Gennaio”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *