Attività parlamentare 22 – 26 luglio 2013

La settimana appena trascorsa è stata una delle più intense e difficili da quando è iniziata la legislatura.

La seduta di lunedì 22 si è aperta con la discussione del disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 69 del 2013: Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia, la discussione è proseguita martedì con la posizione della questione di fiducia da parte del governo.

Mercoledì è iniziata in aula la nostra battaglia in difesa della centralità del Parlamento e della Costituzione, abbiamo costretto l’aula a lavorare per più di 40 ore consecutive.
Hanno provato ad attaccarci in tutti modi, avvallando scuse e accusandoci di bloccare i lavori parlamentari, ma è in realtà successo il contrario, fatto che non accadeva più da tempo.

Nel post di giovedì ho descritto ciò che stava succedendo e con il nostro lavoro siamo riusciti a far rimandare a settembre le riforme costituzionali. Settembre è dietro l’angolo, siamo pronti a continuare a vigilare per difendere la nostra Costituzione.

Il mio intervento delle 7.50 del 26/07/2013 dopo il secondo giorno di (C)ostruzionismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *